1. La UOC si presenta
  2. Cosa Facciamo

UOC Servizio per la Prevenzione e Sicurezza Ambienti di Lavoro (SPRESAL)


 

 

Direttore f.f.:   dott.ssa Maria Giuseppina Bosco
icona e-mail   giuseppina.bosco@aslroma2.it
map   V.le B. Bardanzellu, 8 - 00155 Roma
icona telefono   06.4143.4946
email   PEC: dipartimento,prevenzione@pec.aslroma2.it
notebook   la segreteria del servizio è aperta per informazioni da lunedì a venerdì dalle ore   9.00 alle 12.00

 

La U.O.C. SPreSAL è una delle strutture complesse del Dipartimento di Prevenzione e la missione ad essa attribuita è quella di garantire la tutela della salute e sicurezza dei lavoratori attraverso le funzioni di controllo, vigilanza e promozione della salute e sicurezza, per contribuire alla prevenzione degli infortuni e delle malattie professionali ed alla promozione del benessere negli ambienti di lavoro.
La strategia attraverso cui tale missione si realizza è quella di favorire la diffusione della cultura della prevenzione con il pieno coinvolgimento delle parti sociali ed istituzionali.
L’attività dello SPreSAL si esplica nell’ambito del territorio di competenza della ASL, in maniera conforme al mandato derivante dai Piani Nazionali e Regionali della Prevenzione.
Lo SPreSAL interviene nel territorio di pertinenza con attività di Polizia Giudiziaria, attività per il rilascio di pareri ed autorizzazioni, gestione di notifiche obbligatorie ed attività di informazione, formazione ed assistenza per le imprese sui rischi presenti nei luoghi di lavoro e sulle modalità utilizzabili per ridurli o eliminarli.

COSA FACCIAMO


 

Cantieri on LinePiattaforma Notifiche Cantieri Edili per l'invio informatizzato delle notifiche preliminari di inizio lavori in un cantiere edile. Si tratta di un sistema semplice ed intuitivo che guida l'utente nella compilazione e che consente al committente o al responsabile dei lavori di assolvere in modalità elettronica, all'obbligo di trasmissione della notifica preliminare all'Azienda Sanitaria Locale Roma 2, secondo quanto previsto dagli artt. 54 e 99 del D. Lgs. 81/2008 e dall'allegato XII.

 

 

Nell’ambito delle attività di Polizia Giudiziaria, di iniziativa propria o su delega dell’Autorità Giudiziaria (mandamento della Procura di Roma), anche in relazione all’accadimento di infortuni e malattie professionali, tra l’altro vengono sottoposti a vigilanza:

punto logo i locali di lavoro con le loro caratteristiche strutturali, le macchine, gli impianti
punto logo i cicli tecnologici e l'organizzazione per la sicurezza delle attività lavorative  e la prevenzione di tutti i rischi presenti
punto logo

i cantieri edili nelle loro diverse fasi lavorative, dagli scavi alle opere provvisionali, alla costruzione ed alla demolizione

punto logo il rispetto delle norme da parte dei progettisti, fabbricanti, fornitori, installatori
punto logo gli obblighi connessi ai contratti d’appalto, opera, somministrazione
punto logo l’adeguatezza della formazione, informazione ed addestramento dei lavoratori
punto logo l’adeguatezza delle attività di sorveglianza sanitaria e dell’espletamento dei compiti del Medico Competente

 

Nell’ambito del rilascio di pareri ed autorizzazioni e gestione di notifiche obbligatorie vanno richieste e/o inviate alla UOC SPreSAL

punto logo le autorizzazioni in deroga all’art. 65 del DLgs 81/08
punto logo le notifiche di nuovi insediamenti produttivi (art. 67 del DLgs 81/08)
punto logo

i ricorsi avverso il giudizio di idoneità del Medico Competente

punto logo i piani di bonifica per l’amianto e rilascio di certificazioni di restituibilità
punto logo le notifiche preliminari per cantieri temporanei e mobili
punto logo le comunicazioni previste dal DLgs 81 titolo VIII per rumore
punto logo le comunicazioni previste dal DLgs 81 per agenti biologici
punto logo le comunicazioni previste dal DLgs 81 per agenti chimici pericolosi e per agenti mutageni e cancerogeni

 

Nell’ambito di attività di promozione della salute, informazione ed assistenza per le imprese vengono effettuate:

punto logo attività di prevenzione e controllo nei comparti produttivi a maggior rischio, per la diffusione di buone pratiche di prevenzione in conformità a quanto previsto dai Piani Regionali di Prevenzione
punto logo attività di promozione della salute su argomenti inerenti gli stili di vita, come abuso di alcol, fumo, promozione della corretta alimentazione e dell’attività fisica, in particolare per i settori a maggior rischio di infortuni e malattie professionali in conformità a quanto previsto dai Piani Regionali di Prevenzione
punto logo attività di informazione ed assistenza rivolte alle figure aziendali della prevenzione (Datori di Lavoro, RLS, Medici Competenti ecc.) ed a popolazioni target (es. ex esposti), in piani di prevenzione di comparto o nei percorsi scolastici in conformità a quanto previsto dai Piani Regionali di Prevenzione.