40

 

ANNI - LEGGE

 


 

180

Nonostante le difficoltà, la legge si impose grazie al lavoro e all’ostinazione di operatori sociali e sanitari, dopo un lungo lavoro collettivo, pratico e di pensiero, realizzando l’abolizione dei manicomi e dando vita auna realtà del tutto nuova.

Documenti

OPEN DAY 10 Maggio - In collaborazione con la Consulta Dipartimentale

La Legge 180 che ha decretato la chiusura degli ospedali psichiatrici compie 40 anni

OPEN DAY 10 Maggio - In collaborazione con la Consulta Dipartimentale

La Legge 180 che ha decretato la chiusura degli ospedali psichiatrici compie 40 anni

Eventi

SUONIAMO UN'ALTRA MUSICA

Superare il pregiudizio nel mondo del lavoro per le persone con disturbo psichico

2 Edizione del torneo di calcio a 5 - In collaborazione con la Consulta Dipartimentale

In occasione di 40 anni della legge 180 - Venerdì 11 Maggio 2018

FESTA DELLA MUSICA

Festa della musica: evento organizzato dal Dipartimento Attività Culturali di Roma Capitale

Lo sport e la cultura per la socializzazione del disagio psichico

Biblioteca Nelson Mandela  - Mercoledì 24 Ottobre 2018

Novità

INAUGURATA LA STRUTTURA RESIDENZIALE DI PIAZZA URBANIA

Il Direttore generale della ASL Roma 2, dottoressa Flori Degrassi, alla presenza dall’Assessore alla Sanità e l’Integrazione Sociosanitaria della Regione Lazio, Alessio D’Amato ed all’Assessore alle politiche abitative ed Urbanistica Massimiliano Valeriani ha inaugurato la Struttura Residenziale Psichiatrica di piazza Urbania.
La struttura sanitaria, nata dal 1995 ha subito una radicale trasformazione grazie all'impegno congiunto di ASL Roma 2 e ATER, con la regia della Regione, realizzando un progetto assistenziale in cui si collocano le “azioni” della comunità di piazza Urbania: cura personale, assunzione farmacologica, colloqui individuali informali negli spazi interstiziali della comunità e colloqui individuali.
ll modello “Urbania” è stato oggetto di un bando Europeo” “Erasmus+/2016 presentato dall'ASL Roma 2 con il titolo: Housing: an European Road to Civil Rights” (H.E.R.O.) ottenendo il primo posto su 114 concorrenti.