UOSD Interventi Precoci in Età Evolutiva

Responsabile:

dott.ssa Vincenzina Ancona
Email:

UOSd.ipee@aslroma2.it

Telefono: 06.5100.6487
Sede della Struttura: Via di Valleranello, 51
Orari: dal lunedì al venerdì ore 8.00 – 17.30

Il servizio Interventi Precoci in Età Evolutiva opera in stretto raccordo funzionale con il TSMREE e persegue due linee di attività: 1) assicura l’intercettazione precoce degli esordi, l’intervento sulla crisi psichiatrica, sia nell'ottica di una continuità assistenziale territorio-ospedale-territorio sia nell’ottica di una integrazione tra le reti sanitarie e quelle sociali, rivolgendosi all’utenza che accede direttamente nelle sua sede, o su invio dei presidi della Tutela Salute Mentale e Riabilitazione in Età Evolutiva; 2) assicura, attraverso la rete con la Pediatria, l'intercettazione precoci dei Disturbi del Neurosviluppo.
Le sue attività sono espletate attraverso interventi ambulatoriali, interventi domiciliari e percorsi semiresidenziali (Centro Diurno Terapeutico Adolescenti con sede nel territorio del Distretto 9).
Interventi Ambulatoriali
L' Ambulatorio Interventi Precoci negli Esordi ha l'obiettivo di prendere tempestivamente in carico minori con uno “stato mentale a rischio” o con franco esordio psicopatologico, garantendo una valutazione multidimensionale e l’invio ai servizi competenti attraverso un intervento di rete che coinvolge le famiglie, le scuole, i pediatri, i MMG, i Medici dei DEA e Opedalieri e dei reparti di NPI.
In particolare valutate le condizioni cliniche e le risorse dei contesti di vita:
prende tempestivamente in carico il giovane paziente con valutazione clinico-psicopatologica e sviluppo di Progetti Terapeutici Individuali avendo l’obiettivo di evitare lo stigma e facilitare il re-inserimento sociale del minore;
si collega con i Reparti di ricovero di NPI per la continuità assistenziale ospedale/territorio e si coordina con i referenti territoriali (TSMREE).

Viene garantito un intervento clinico ed organizzativo in rete con i Servizi Sanitari e Sociali del territorio rispondendo ai bisogni di salute dei minori che richiedono interventi assistenziali ad alta intensità, sperimentando nuovi setting di cura multidisciplinari e multifocali. E’ un modello di intervento sulla salute mentale in età evolutiva che riduce il rischio di insorgenza di momenti critici (da trattare in urgenza) e di pianificare i percorsi di cura, in termini di efficacia ed efficienza. Il lavoro in rete contribuisce a rivedere gli interventi in un’ottica di prevenzione degli stessi.