1. La UOC si presenta
  2. Cosa Facciamo

UOC Servizio Igiene e Sanità Pubblica (SISP)


 

 

Direttore.:   dott. Fabrizio Magrelli
icona e-mail   fabrizio.magrelli@aslroma2.it
map   V.le B. Bardanzellu, 8 - 00155 Roma
icona telefono   06.4143.4904
email   PEC: dipartimento.prevenzione@pec.aslroma2.it
notebook   Recapiti segreteria:

0641434975 - 0641434951 H 8,00-13,00 / 14,00-16,00 (escluso sabato)

 

Il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica (SISP) è la struttura del Dipartimento di Prevenzione che, in base a quanto stabilito negli articoli 7-bis e 7-ter del Decreto Legislativo 229/99 (link), opera nel territorio di propria competenza, anche a supporto delle Autorità Sanitarie locali (Sindaco, Presidente della Giunta Regionale), per garantire la tutela della salute collettiva nel campo:

  • - della profilassi delle malattie infettive e parassitarie;
  • - della prevenzione dei rischi sanitari conseguenti all’inquinamento dell’ambiente generale e degli ambienti di vita.


Il territorio di competenza del SISP della ASL Roma 2 è costituito dai territori dei Municipi IV, V, VI, VII, VIII e IX di Roma Capitale, corrispondenti all’area sud orientale della città.
Nell’organico del SISP è prevista la presenza di medici specialisti e/o esperti in igiene e medicina preventiva, assistenti sanitari, infermieri professionali, tecnici della prevenzione, altri laureati tecnici, personale amministrativo.

COSA FACCIAMO


 

In riferimento ai Livelli Essenziali di Assistenza che il Servizio Sanitario della Regione Lazio deve assicurare in materia di Prevenzione Collettiva e Sanità Pubblica, come disposto dal DPCM 12/01/2017 (link) , il Servizio di Igiene e Sanità Pubblica garantisce l’effettuazione delle seguenti prestazioni
1. Area sorveglianza, prevenzione e controllo delle malattie infettive e parassitarie:

  a. Ricevimento delle notifiche di malattia infettiva, indagini epidemiologiche conseguenti, individuazione dei contatti.
  b. Sorveglianza sanitaria delle persone venute a contatto con soggetti per i quali è stata notificata una malattia infettiva, effettuazione e/o prescrizione di accertamenti specialistici, offerta di profilassi immunitaria (vaccino) e chemioprofilassi (antibiotici specifici).
  c. Sorveglianza sulla diffusione nell’ambiente di vita di vettori (zanzare, zecche etc.) di microrganismi patogeni
  d. Interventi di controllo su fonti e veicoli di trasmissione di malattie infettive (impianti, procedure diagnostiche e terapeutiche etc.), in collaborazione con ARPA Lazio.
  e. Assistenza e vigilanza sulle operazioni pubbliche di disinfestazione e derattizzazione.
  f. Vaccinazioni a partire dai 2 anni compiuti, presso gli ambulatori dislocati nelle strutture della ASL

 

2. Tutela della salute e della sicurezza degli ambienti aperti e confinati

  a. Produzione di pareri a supporto degli Enti preposti nella definizione di strumenti di pianificazione e regolazione urbanistica in merito al rapporto tra salute e pianificazione urbanistica.
  b. Produzione di pareri sull’impatto sanitario di impianti industriali, infrastrutture etc. a supporto di enti ed istituzioni impegnati nella valutazione di impatto ambientale, valutazione ambientale e strategica etc.
  c. Valutazione, su segnalazione di istituzioni o cittadini, di possibili effetti sulla salute di esposizioni a fattori di rischio presente nell’ambiente di vita non confinato.
  d. Vigilanza nelle abitazioni con condizioni critiche di igiene e sicurezza, a tutela dell’utenza debole e di altri cittadini socialmente svantaggiati e comunicazione agli Enti preposti
  e. Informazione sulla prevenzione del rischio di incidenti domestici
  f. Iniziative di promozione di comportamenti corretti alla guida
  g. Attività di controllo sulle condizioni di salubrità e sicurezza degli edifici ad uso scolastico e ricreativo
  h. Supporto agli Enti preposti nella definizione del percorso di miglioramento delle condizioni di salubrità e sicurezza degli edifici ad uso scolastico e ricreativo
  i. Attività di controllo sulle condizioni di salubrità e sicurezza delle strutture destinate ad attività sanitaria e socio-sanitaria.
  j. Attività di controllo a tutela della popolazione dal rischio amianto
  k. Attività di controllo a tutela della popolazione dai rischi conseguenti all’utilizzo di gas tossici.
  l. Attività di controllo per la prevenzione e la sicurezza per la popolazione generale nell’uso di radiazioni ionizzanti e non ionizzanti
  m. Attività di controllo a tutela della salute dai rischi per la popolazione generale derivanti dall’utilizzo di sostanze chimiche, miscele ed articoli (Regolamenti REACH-CLP della UE).
  n. Partecipazione alle attività delle unità di crisi nella gestione delle emergenze da fenomeni naturali o provocati
  o. Attività di controllo a tutela della collettività dal rischio radon; indicazioni ed informazioni per la corretta bonifica degli edifici pubblici e privati.

A tale elenco di prestazioni vanno aggiunte quelle derivanti da disposizioni Comunali e Regionali riguardanti la salubrità di strutture pubbliche o ad uso collettivo e di attività produttive inserite nel contesto residenziale cittadino:

  p. Rilascio parere di salubrità per scuole ed attività scolastiche di ogni ordine e grado, strutture per l’infanzia (asili nido, micronidi etc.), strutture socio-assistenziali (case di riposo, centri diurni, centri accoglienza rifugiati etc.), farmacie e depositi medicinali, laboratori tatuaggio – piercing
  q. Valutazione degli allegati sanitari delle Segnalazioni Certificate di Inizio Attività presentate agli Sportelli Unici Municipali o dei Dipartimenti di Roma Capitale

 

Sono invece escluse dalle competenze di questo Servizio e della ASL:

• attività di constatazione, controllo tecnico analitico, accertamento di responsabilità e repressione di situazioni di inquinamento ambientale (scarichi, rifiuti, emissioni in atmosfera, rumori, radioattività, elettromagnetismo, illuminazione etc.)
• attività di constatazione, controllo tecnico-analitico, accertamento di responsabilità e repressione di situazioni di trasgressione ai regolamenti comunali e di controversie tra privati riguardanti problematiche di natura igienica.