UOC Assistenza alla Persona

Direttore: dott.ssa Barbara Porcelli
Email:

segreteria.assistenzapersona@aslroma2.it

Telefono: 06.4143.4150
Sede: Via Filippo Meda, 35 - 5 Piano

Orario Segreteria:

(su appuntamento)

Dal lunedì al venerdì

08.00-13.30 14.00-16.00

La UOC Assistenza alla Persona:
- garantisce la programmazione, l’organizzazione ed il coordinamento delle attività della UOC Assistenza alla Persona al fine di rispondere al bisogno di assistenza infermieristica, ostetrica e della riabilitazione in ambito ospedaliero e territoriale
- concorre al perseguimento della mission aziendale garantendo gli obiettivi istituzionali, attraverso l’organizzazione e la direzione delle linee di attività proprie delle prestazioni richieste al personale delle professioni sanitarie, presidiando le funzioni di direzione, e organizzazione del personale, attraverso la programmazione, l’inserimento, la selezione, l’allocazione, l’aggiornamento e la formazione, la progressione di carriera e l’incentivazione, integrandosi con i processi aziendali in una strategia di decentramento ed integrazione sinergica;
- predispone e persegue l’attuazione dei modelli organizzativi in grado di rispondere alla complessità dell’assistenza;
- predispone e garantisce l’attuazione dei processi finalizzati al miglioramento della qualità assistenziale organizzativa e didattica;
- contribuisce alla definizione delle politiche generali aziendali di assistenza alla persona;
- determina il fabbisogno complessivo di risorse assistenziali;
- programma e gestisce i progetti di assetto e riassetto organizzativo, di miglioramento qualitativo, di formazione e del sistema premiante che interessano il personale afferente alla UOC;
- contribuisce alla valorizzazione delle competenze individuali ed allo sviluppo professionale, in un’ottica di ottimizzazione delle risorse umane, identificando e presidiando l’applicazione dei meccanismi premianti;
- assicura la collaborazione e l’integrazione con le diverse professioni nell’ambito delle diverse articolazioni aziendali condividendo con le stesse le strategie di sviluppo organizzativo aziendale;
- promuove azioni ed interventi finalizzati all’umanizzazione delle cure, alla presa in carico dei pazienti ed alla continuità assistenziale
La UOC Assistenza alla Persona opera in collegamento funzionale con tutti i Dipartimenti dell'Azienda, i Distretti e la Comunità locale nelle sue espressioni istituzionali.

RETE AMBULATORI INFERMIERISTICI

Gli Ambulatori Infermieristici sono servizi territoriali organizzati e gestiti direttamente da personale infermieristico assegnato alle strutture ambulatoriali territoriali e/o alle case della salute, il quale è responsabile dell’organizzazione e della gestione dell’assistenza infermieristica.
L'ambulatorio infermieristico territoriale è un luogo dove l'infermiere incontra la popolazione del territorio e attraverso la presa in carico, l'individuazione dei bisogni e la definizione del piano assistenziale garantisce attività e prestazioni atte a migliorare il bene salute.

 

AMBULATORI INFERMIERISTICI

RETE AMBULATORI OSTETRICI

L'Ambulatorio Ostetrico è un servizio territoriale parte integrante del Percorso Nascita aziendale organizzato e gestito direttamente da personale Ostetrico assegnato ai Consultori Familiari. L’Ostetrica svolge la propria attività in area ostetrica, ginecologica e neonatologica in autonomia e/o in equipe ai sensi del Decreto Ministero Salute 740/94, Legge 251/00, art.37 L.15/2016.

 

Ambulatori Ostetrici Consultoriali – Polo Ostetrico Infanzia

Gli ambulatori ostetrici consultoriali garantiscono attività e prestazioni atte alla promozione della salute delle donne e della famiglia. L’obiettivo generale è quello di promuovere percorsi assistenziali appropriati e diversificati per grado di rischio.
Il 21 marzo 2016 nasce il primo Consultorio a gestione ostetrica e prende il Nome di Polo Ostetrico Infanzia – POI ed ha sede presso Viale Bruno Rizzieri 226 – VII Distretto.
Presso il Polo Ostetrico Infantile Consultoriale è istituito l’Ambulatorio Ostetrico per la gestione della gravidanza fisiologica ed il Punto Unico Aziendale di Ricezione delle domande di rimborso per il parto a domicilio.

 

L’Ostetrica risponde:

mail 2 percorso.nascita@aslromab.it 
telephone SOS MAMMA attivo tutti i giorni ore 08.00/20.00 – 331.669.4889

 

SALUTE DONNA - COPPIA
punto logo Promozione della salute in tutte le fasi della vita
punto logo Screening cervico-carcinoma
punto logo Prevenzione gravidanze indesiderate e pianificazione familiare – Colloquio accoglienza e orientamento
punto logo Adolescenza Colloquio accoglienza e orientamento
punto logo Menopausa Colloquio accoglienza e orientamento
punto logo Salute della vita sessuale e riproduttiva della donna Colloquio accoglienza e orientamento
punto logo Rieducazione perineale

 

PERCORSO NASCITA – SALUTE MAMMA-BAMBINO
punto logo Accoglienza e orientamento
punto logo Colloqui preconcezionali
punto logo Gestione gravidanza fisiologica
punto logo Corsi accompagnamento alla nascita
punto logo Prevenzione del disagio psichico perinatale
punto logo Integrazione territorio-ospedale –territorio – Visite presso i Punti Nascita
punto logo Presa in carico della puerpera-neonato entro sette giorni dal parto
punto logo Post- Partum
punto logo Rieducazione perineale post partum
punto logo Promozione, protezione e sostegno dell’allattamento esclusivo e prolungato
punto logo Campagna genitori più

 

 

Consultori Familiari

 

 

AREA A BASSA MEDIA INTENSITA’ A GESTIONE INFERMIERISTICA

Degenza AMBIClick sull'immagine per ingrandireDal 2014 è attiva presso l’ospedale Sandro Pertini L’Area assistenziale a media-bassa intensità a gestione organizzativa infermieristica (AMBI). Si tratta di un’area per l’assistenza di persone affette da patologie cronico-degenerative con malattie acute in fase di predimissione ospedaliera, rientranti nei criteri di accesso previsti e/o già inserite nei percorsi di continuità assistenziale previsti.
L’AMBI, è un modulo assistenziale di n.10 posti letto funzionali afferenti alla responsabilità clinica della unità operativa di provenienza ed alla responsabilità organizzativa della UOC Assistenza alla Persona
All’interno dell’AMBI si svolgono le attività di assistenza infermieristica e di supporto necessarie a garantire la continuità delle cure in previsione di:
- Rientro a domicilio;
- Rientro a domicilio in assistenza domiciliare;
- Trasferimento presso altra struttura residenziale (RSA, Hospice, lungodegenza) o riabilitativa.
La Responsabilità clinica medica del paziente ricoverato nell’AMBI rimane affidata fino alla dimissione ai Medici della Unità Operativa di riferimento, i quali:
- Valutano, con l’Infermiere Case Manager o coordinatore infermieristico, le condizioni di eleggibilità dei pazienti prima dell’ammissione nell’AMBI;
- Assicurano l’assistenza medica in base al piano terapeutico-assistenziale individuale (PAI).
- Dimettono il paziente a conclusione del ricovero

La responsabilità dell’applicazione del piano assistenziale è a carico del personale infermieristico, che gestisce direttamente il paziente, fornendo prestazioni di differente peso assistenziale sulle 24 ore.

Assistenza diretta a ciclo continuo sulle 24 ore e nello specifico:
- Presa in carico dei pazienti sulla base di un piano terapeutico-assistenziale individuale (PAI) concordato con le UOC ospedaliere di provenienza, con contestuale attivazione della Unità di Valutazione Multidimensionale (UVM) per i pazienti non domiciliabili e pazienti domiciliabili con prescrizione.
- Gestione infermieristica H24 dell’assistenza secondo il modello di Primary Care e Case Management;
- Gestione dei percorsi di continuità assistenziale, da parte dell’Infermiere Case Manager dedicato, finalizzati al rientro a domicilio; rientro a domicilio in assistenza domiciliare; di trasferimento presso altra struttura residenziale (RSA, Hospice, lungodegenza)

ACCESSO ALL’AMBI
- L’ammissione all’AMBI è riservata a pazienti provenienti dalle Unità Operative dell’Ospedale Sandro Pertini previa verifica dell’eleggibilità da parte del Medico di riferimento sulla base di appositi criteri.
- Tipologie di pazienti:
- pazienti senza limiti di età con inquadramento diagnostico definito, terapia impostata e in condizioni di stabilità clinica come da criteri in dimissione per:
- Rientro a domicilio;
- Rientro a domicilio in assistenza domiciliare previa Valutazione Multidimensionale;
- Trasferimento presso altra struttura residenziale riabilitativa (previa VM).

La permanenza all’interno del modulo è articolata secondo il PAI, con la finalità di ridurre al minimo il tempo di ricovero ospedaliero, prevedendo una permanenza massima di 4 giorni nel caso in cui siano stati definiti tutti i percorsi necessari per la dimissione e/o la continuità assistenziale.

CENTRALE OPERATIVA ASSISTENZA DOMICILIARE (CARE)

careLa Centrale Operativa Assistenza Domiciliare (CO-C.A.RE.) è una soluzione organizzativa che ha come riferimento il Dipartimento delle Professioni Sanitarie con la finalità di:
- coordinare, programmare e verificare gli interventi assistenziali domiciliari che dovranno essere erogati dal service sulla base dei piani individuali di assistenza (PAI) così come definiti dalla Unità di Valutazione Multidimensionale Distrettuale (UVMD).
- sorvegliare le condizioni dell’assistito fino alla dimissione;
- assicurare la reperibilità sulle 24 ore su 365 giorni l’anno e relativa pronta disponibilità infermieristica ad intervenire per prestazioni non procrastinabili su assistiti domiciliari.
La CO “C.A.RE” si pone quale punto riferimento aziendale per la valutazione delle necessità assistenziali dei pazienti in carico ed i rispettivi familiari al fine di:
- fornire informazioni e riferimenti sulle modalità di accesso/erogazione di uno specifico servizio (modello call-center);
- gestire la domanda ed il suo percorso fino alla risposta (modello contact-center).
- interfacciarsi con l’ospedale, il PUA, con l’UVMD e il CAD, le Case della Salute sui PDTA
- gestire i percorsi di continuità (fase successiva all’implementazione) con i diversi livelli e setting assistenziali.

Care Banner

La CO“C.A.RE” è una centrale operativa con un numero telefonico dedicato dove l’operatore, secondo il modello tipo call-center e contact center, è chiamato a fornire:
- risposta telefonica
- identificazione dei bisogni
- codifica dei bisogni (caratteristiche di priorità), per codice colore bianco, verde, giallo e rosso (come previsto per il triage).

Il numero telefonico è attivo dalle ore 7.30-19.30 dal lunedì al venerdì; sabato 7.30-13.30 e con reperibilità infermieristica ore 19.00-07.30 dal lunedì al venerdì; sabato 13.30-7.30; domenica e festivi h24, e:
- durante le ore diurne si relaziona con i CAD e/o con i servizi di riferimento.
- durante le ore notturne e nei giorni prefestivi e festivi, direttamente ai servizi deputati alla pronta disponibilità o all’emergenza-urgenza previa approvazione del relativo percorso

DISCHARGE ROOM

 


discharge room