Dipartimento Salute Mentale

Direttore:

dott. Massimo Cozza
Email:

Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Telefono: 06.5100.6526
Orari: Riceve per appuntamento
Ufficio Amministrativo Centrale:

Responsabile P.O.: Rag. Claudio D'Alberto
Tel. 0651008169
Ha funzioni di coordinamento ed integrazione di tutte le attività del dipartimento a livello centrale operativo, riguardanti la gestione amministrativa delle risorse finanziarie, le proposte deliberative e le altre attività amministrative in genere.

I. P. Coordinamento governo clinico, Centro Documentazione e Sistema Informativo:

Responsabile: dott. Gaetano Infantino

Via Monza 2 - Tel. 0651006551
Collabora con il Direttore per le attività della Direzione del Dipartimento e svolge la funzione tecnica di elaborazione e proposta di strategie e linee guida dipartimentali, programmazione dell’attività del DSM, analisi della situazione dei servizi, verifica annuale dei risultati e promozione di eventi culturali e scientifici, propone progetti di MCQ, verifica e aggiornamento standard di prestazioni.
Ha funzioni di fornire alla Direzione del DSM gli strumenti per valutare e verificare l’efficacia e l’efficienza delle attività, porre a disposizione un efficace supporto informativo indispensabile per la gestione e la programmazione, promuovere attività di valutazione epidemiologica.

Centro Studi e Documentazione: Responsabile: dott. Gaetano Infantino
Via Monza 2 - Tel. 0651006551
Ha la funzione di raccogliere materiale documentale e normativo, sulle esperienze nate dalla Riforma psichiatrica, costruire una rete di collegamento con altre realtà nazionali e internazionali sulla salute mentale, fornire supporto documentale alla Direzione del DSM. Collabora con la Consulta Dipartimentale. Si propone come ambito formativo per alcuni utenti inseriti attraverso borse lavoro.

 

Il Dipartimento di Salute Mentale (DSM) rappresenta la struttura operativa finalizzata alla presa in carico dei bisogni di salute mentale dei cittadini adulti che risiedono nel territorio della ASL Roma 2, compresi i detenuti dei 4 istituti del polo penitenziario di Rebibbia, e della popolazione infantile e adolescenziale affetta da disturbi neurologici, neuropsichici e psicopatologici.
Opera per la tutela della salute mentale delle persone adulte, per la prevenzione, la diagnosi, la cura e la riabilitazione dei disturbi psichiatrici nonché per la prevenzione, diagnosi, terapia e riabilitazione dei disturbi di natura neurologica, neuropsicologica-cognitiva e psicologico-psichiatrica dei minori, privilegiando gli interventi personalizzati secondo una logica comunitaria centrata sul territorio, e promuovendo i diritti di cittadinanza.
Mette al centro il paziente come persona, con le sue problematiche psicopatologiche, sociali e relazionali, soggetto portatore di diritti e non più oggetto pericoloso per sé e per gli altri da istituzionalizzare. Promuove la tutela del benessere psicologico dei bambini e degli adolescenti.
E’ orientato verso il prendersi cura delle persone, tentando di affrontare la complessità e la multifattorialità del disturbo psichiatrico degli adulti e dei disturbi di natura neurologica, neuropsicologica-cognitiva e psicologico-psichiatrica dei minori, spostando sempre più l’attenzione dalla malattia verso i bisogni del singolo individuo e della sua famiglia, anche con l’utilizzo delle risorse sociali messe in campo da Roma Capitale, avendo a fianco il prezioso impegno delle associazioni dei familiari, della cooperazione sociale e del volontariato.