infographics

Dipartimento delle malattie di Genere, della Genitorialita, del bambino e dell'adolescente

 

 


Le percezioni della popolazione, le richieste emergenti e le finalità da perseguire nei confronti dell’area identificabile come Dipartimento MGGBA, sono le seguenti:
1- L’integrazione operativa, nonché la reciproca conoscenza e diffusione delle informazioni in merito a quanto in essere, tra le attività dei Consultori Familiari, dei Distretti Sanitari e i Servizi Sociali Municipali in merito alle problematiche dell’Area materno-infantile;
2- L’integrazione di tutte le Unità Operative Territoriali e Ospedaliere del DMGGBA attraverso il coordinamento e l’integrazione operativa (percorsi preferenziali/protocolli operativi) tra le attività proprie di ciascuna componente sia ospedaliera che territoriale coinvolte nella promozione della salute delle donne, delle gestanti e delle neo-mamme, nella tutela dei loro diritti (vedi L.194- IVG), nella tutela della salute dei soggetti in età neonatale, pediatrica e in età adolescenziale;
3- La promozione della diagnostica prenatale secondo le indicazioni LEA vigenti, la promozione della salute del neonato anche attraverso la promozione ed il sostegno dell’allattamento materno, la diagnosi precoce di anomalie congenite, nonché diagnosi precoce e presa in carico dei DSA, come chiave per la prevenzione degli handicap;
4- L’assistenza a maternità e paternità responsabili fra attività per la diagnosi e terapia della infertilità, il counseling preconcezionale, la corretta gestione della gravidanza fisiologica e la precoce individuazione e gestione della gravidanza a rischio, l’ottimale assistenza al travaglio di parto con il massimo impegno a garantire la naturalità del parto stesso con diminuzione laddove possibile del numero dei TC; la presenza costante del neonatologo in Sala Parto; fondamentale è il supporto anche psico-sociale alla gravidanza, al parto, al puerperio e per tutto il primo anno di vita dei neonati;
5- La promozione della salute della donna con interventi volti alla diagnosi tempestiva ed al trattamento delle patologie ginecologiche benigne, di quelle neoplastiche di competenza anche attraverso la diffusione capillare e l’incremento della compliance agli Screening citologico e mammario, con particolare attenzione alla promozione del Percorso Senologico come risposta globale alle necessità di trattamento della patologia neoplastica;
6- La promozione della salute riproduttiva dell’individuo attraverso un percorso di prevenzione in collaborazione con le istituzioni scolastiche in particolare mirato alla prevenzione delle malattie trasmissibili, alla sessualità responsabile ed alla promozione di corretti stili di vita;
7- L’attenzione alle problematiche connesse al post-partum, alla menopausa, alle sequele patologiche di specifici trattamenti chirurgici/oncologici, delle problematiche del pavimento pelvico con diagnosi precoce, trattamento e riabilitazione delle incontinenze urinarie e fecali e della chirurgia anatomo-funzionale dei prolassi genitali;
8- Promozione del benessere degli adolescenti; prevenzione e supporto per abusi e maltrattamenti come bullismo e cyberbullismo;
9- L’ottimale assistenza delle patologie allergiche in ambito pediatrico e adolescenziale;
10- L’umanizzazione in ogni settore.
Coordinatore: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Sede: P.le dell'Umanesimo, 10 - 00144 Roma
Telefono: 06.5100.2129
Ricevimento: Su appuntamento
Oltre a quanto emerso in occasione dell’incontro con i rappresentanti della popolazione lo scopo del Dipartimento MGGBA deve prevedere l’individuazione delle prestazioni per favorire:
● La deospedalizzazione delle attività ostetriche, ginecologiche e pediatriche che possano beneficiare di interventi di DH e DS a livello di specialistica Distrettuale e H;
● La dimissione precoce della puerpera e del neonato e la loro presa in carico negli Ambulatori del Puerperio e allattamento consultoriali e presso il Pediatra di Libera Scelta. Particolare impegno dovrà essere posto nell’indicazione ai genitori per una scelta immediata alla nascita del PLS;
● La riduzione dei ricoveri impropri.
Il Dipartimento ha altresì il compito di sostenere attivamente l’integrazione delle attività per la promozione dei percorsi assistenziali tra le Unità Operative Ospedaliere, L’U.O. Territoriale, la rete dei Pediatri di Libera Scelta e dei Medici di Medicina Generale.