Stampa

Acea Ato 2 ha comunicato che in relazione alla limitazione dei prelievi d’acqua dal lago di Bracciano imposta dall’Autorità competente, presumibilmente a decorrere dal mese di settembre si procederà ad una diminuzione della pressione idrica notturna in alcune aree rifornite dall’acquedotto cittadino.
Questo potrebbe determinare la mancanza di acqua nelle ore notturne soprattutto nei piani alti degli edifici e non possono essere esclusi episodi transitori di intorbidimento dell’acqua al momento della riapertura dei rubinetti.
Per ovviare agli inconvenienti che si potrebbero verificare è utile adottare alcuni semplici accorgimenti:

1. pulire frequentemente i filtri areatori rompigetto delle cannelle di erogazione dell’acqua tale da evitare l’intasamento da residui granulosi;
2. nel caso in cui l’acqua sia torbida farla scorrere fino a quando non ritorni limpida e trasparente così da poterne migliorare la condizione organolettica;
3. provvedere a rifornirsi di piccole scorte in quantità minima per l’eventuale necessità in caso di carenza, da utilizzare fino ad esaurimento.
Per eventuali ulteriori informazioni contattare il numero verde ACEA 800 130 335

 

 

 

 

 

Visite: 347