Stampa

La ASL Roma 2 aderisce alla settimana mondiale per la Riduzione di Sale da cucina nell’alimentazione quotidiana che si svolgerà dal 20 al 26 marzo 2017, promossa da World Action on Salt in collaborazione con la Società Italiana di Nutrizione Umana (SINU) e dal GIRCSI.

Il tema della campagna 2017 è dato dai danni per lungo tempo “silenziosi” dell’abuso di sale, che si traducono in un progressivo aumento della pressione arteriosa e conducono nell’arco di alcuni anni a malattie cardiache, ictus cerebrale e malattia renale cronica, patologie invalidanti e tali da ridurre qualità e speranza di vita.

I “danni silenziosi” dell’abuso di sale iniziano però già dalla giovane età, se non dall’infanzia, e questo deve indurci a contenere fin dalle primissime età della vita il consumo di questa sostanza, in certo senso “preziosa” ma di fatto “pericolosa” se non saggiamente dosata. Laddove l’OMS ha fissato un tetto ai consumi di non oltre 5 grammi al giorno, il consumo medio della popolazione italiana adulta all’indagine MINISAL condotta oltre sei anni fa è risultato pari a oltre 10 grammi.

Visite: 467