UOC Medicina d'Urgenza e Pronto Soccorso

 

 

DIREZIONE E LOCALIZZAZIONE

Direttore: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
icona e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
icona telefono  06.4143.3326
Sede: Via dei Monti Tiburtini, 385
Edificio: A
Piano: terra
Coordinatore Infermieristico:

CPSE Danilo Esposito

Orario colloquio con i medici:

(solo per l’OBI): dalle ore 13,00 alle ore 14.00.

 

Orario Ricevimento familiari degenti:

I familiari o gli accompagnatori, se autorizzati dal paziente, potranno ricevere notizie cliniche dopo che il medico avrà sufficienti elementi per illustrare le condizioni cliniche del paziente.
Nell’Holding Area è consentito l’accesso di un solo familiare o accompagnatore: ore 13,00-14,00 e 19,00-20,00.

Nell’Osservazione Breve Intensiva (OBI) ore 13.00-14.00 e 18.30-19.30.

Non è consentito l’accesso ai visitatori nella sala di Emergenza e negli ambulatori di visita, salvo casi specifici e autorizzati dal medico di sala.
Per maggior rispetto della privacy del paziente non è consentito ai sanitari fornire al telefono notizie sulle condizioni cliniche del paziente.

Gli orari potranno subire variazioni in caso di situazioni particolari. 

Il pronto soccorso è la struttura alla quale possono accedere tutti i cittadini con bisogni di salute che necessitano trattamenti urgenti; interviene tempestivamente sulle condizioni di emergenza assoluta; seleziona ed indirizza ai reparti appropriati i malati che necessitano di ricovero in urgenza.
L’accesso può avvenire con due diverse modalità:
punto logo Accompagnati dai mezzi di soccorso
punto logo Con i propri mezzi
La struttura garantisce servizio di pronto soccorso medico e chirurgico 24 ore su 24, tutti i giorni dell’anno.
Il pronto soccorso è dotato di:
punto logoSala d’emergenza (mq 180) allestita per accogliere i pazienti critici (codice rosso e giallo) dotata di 12 postazioni monitorizzate.
punto logoCinque ambulatori per le visite.
punto logoHolding Area dove vengono accolti in barella i pazienti in osservazione clinica e in attesa di ricovero ospedaliero.

• La Regione Lazio ha attivato un sistema di monitoraggio che permette di conoscere in tempo reale gli accessi nei Pronto Soccorso del Lazio
o http://www.regione.lazio.it/accessiprontosoccorso/
• Al paziente viene rilasciata una copia della cartella clinica di pronto soccorso al momento della dimissione.
• I ticket sui codici bianchi per le prestazioni in regime di pronto soccorso non seguite da ricovero (ad eccezione degli esenti e di quelle richieste a seguito di traumatismi ed avvelenamenti acuti) sono stati introdotti con la legge Finanziaria 2007 e comportano nella Regione Lazio un costo per il cittadino di 25 euro. Il ticket può essere pagato presso gli Sportelli CUP presenti nell’Ospedale.
Quando rivolgersi al Pronto Soccorso
• gravi emergenze;
• minaccia di perdita dell’integrità fisica;
• compromissione di organi vitali.
Quando non rivolgersi al Pronto Soccorso
• in sostituzione del Medico di medicina generale;
• per usufruire di visite specialistiche ed esami senza pagare il ticket;
• per eludere le liste d’attesa.

Attività

All’arrivo in pronto soccorso il paziente è accolto dall’infermiere di Triage. Il Triage si articola in:
Accoglienza: raccolta di dati, di eventuale documentazione medica, di informazione da parte dei familiari e/o soccorritori, rilevamento parametri vitali e registrazione.
Assegnazione codice di Priorità: tali codici sono articolati in quattro categorie ed identificati con un colore (decr. min. sanità 15 maggio 1992)
Gestione dell’attesa: i pazienti in attesa della visita medica possono variare (migliorare o peggiorare) le proprie condizioni cliniche, pertanto il paziente verrà rivalutato periodicamente per verificare la congruità del codice colore assegnatogli.
Ai pazienti o ai familiari è consegnata la copia di un promemoria chiamato “MEMO PS” dove sono riportati:
punto logo il codice alfa numerico identificativo del paziente
punto logo il codice colore
punto logo le informazioni utili durante la permanenza in Pronto Soccorso
Dopo la prima valutazione del paziente presso la sala emergenza o presso gli ambulatori visita e dopo aver completato le indagini diagnostico-terapeutiche urgenti, il paziente potrà essere dimesso o trasferito presso l’Holding Area o l’Osservazione Breve Intensiva (OBI).
L’OBI è costituita da 10 posti letto e rappresenta un’area dedicata ai pazienti che non possono essere dimessi in breve tempo dal pronto soccorso a causa di un’ulteriore necessità di trattamento o di definizione diagnostica e consente un ulteriore periodo di valutazione e/o di terapia della durata di circa 36 ore.
I principali obiettivi dell’OBI sono:
punto logo assicurare condizioni di maggiore comfort e sicurezza per l'osservazione dei pazienti con condizioni non critiche
punto logo ridurre le dimissioni inappropriate dal Pronto Soccorso
punto logo ridurre i ricoveri non necessari.
I pazienti degenti in OBI possono concludere il loro percorso assistenziale in qualsiasi momento della giornata, pertanto non vi è un orario predefinito per il ricovero e/o dimissione. I parenti vengono comunque preavvisati con congruo anticipo.

UOS Medicina d'Urgenza

DIREZIONE E LOCALIZZAZIONE

Responsabile: Dott. Raffaele Schirripa
icona e-mail Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
icona telefono  06.4143.3829
Sede: Via dei Monti Tiburtini, 385
Edificio: A
Piano: Terra
Orario visite: Orario colloquio con i medici:
ore 13,30-14.00.
Orario di entrata dei familiari dei degenti:
ore 13,00-14,00 e 18,30-19,30.

La UOS svolge l’attività di cura con percorso diagnostico-terapeutico assistenziale. Il reparto è costituito da 16 posti letto di cui 4 provvisti di telemetria (monitoraggio continuo dei parametri vitali).
L’obiettivo principale del reparto è la diagnosi e la terapia di pazienti con patologie critiche, acute o croniche riacutizzate, ma che non necessitano di un’assistenza di tipo intensivo.
Il reparto garantisce la continuità assistenziale accogliendo pazienti con diverse tipologie di acuzie e provvedendo alla stabilizzazione e al monitoraggio del paziente stesso.
La degenza è di 3 giorni trascorsi i quali il paziente potrà:
punto logo essere dimesso dal reparto presso il domicilio;
punto logo trasferito presso altri ospedale e/o Case di Cura;
punto logo trasferito nei vari reparti di medicina interna e/o reparti di alta specialità.
punto logo essere dimesso in modalità “Dimissione Protetta”, (COD.5), per eseguire ulteriori accertamenti utili alla miglior definizione del quadro patologico, non indispensabile nel corso del ricovero breve.
Una volta effettuata la dimissione , il paziente dovrà lasciare il posto letto entro le ore 14 (i parenti saranno avvisati il giorno prima per potersi meglio organizzare).

Al momento della dimissione dal reparto al paziente verrà rilasciata una lettera con la sintesi degli esami eseguiti durante il ricovero e la prescrizione di eventuale terapia farmacologica. I farmaci possono essere ritirati dal paziente presso la farmacia dell’ospedale sita al piano terra della Edificio A.
Il paziente potrà in seguito ritirare una copia della cartella clinica presso l’archivio situato nell’Edificio C 1° piano.