UOSD Anatomia Patologica Sant'Eugenio/CTO

Responsabile: 

(gestione Universitaria)

dott. Giuseppe Santeusanio
Email:

giuseppe.santeusanio@aslorma2.it

Telefono: 06.5100.2357
Sede: piano terra (-2) del nuovo edificio
Coordinatore tecnici di laboratorio

Dott. Luciano Mancini - Tel. 06.5100.2876

Orario di ricevimento al pubblico: dal lunedì al venerdì (escluso i festivi) ore 10.30 – 12.30

La U.O.C. di Anatomia Patologica è una Unità Operativa Complessa ha funzioni di servizio diagnostico che si esplica in vari settori rappresentati da:
• Esami istopatologici e citopatologici su campioni biologici di varia natura (prelevati nel corso di interventi chirurgici di vario tipo, accertamenti e procedure mediche di vario tipo e riscontri diagnostici).
• Autopsie per riscontro diagnostico, finalizzate alla verifica della diagnosi e/o alla conferma della causa di morte, per il chiarimento di quesiti clinico-scientifici e non di tipo medico-legale.

Linee di Attività

La struttura svolge le seguenti linee d’attività:
• Esami istologici
• Esami citologici
• Autopsie per riscontri diagnostici
• Esami istologici per screening
(2° livello per il carcinoma cervico-vaginale, 1° e 2° per il carcinoma della mammella, 2° per il carcinoma del colon-retto)
• Consulenze su preparati istologici e citologici.
UTENZA
• Cittadini, convenzionati e non con il SSN, che si rivolgono a tutte le strutture di diagnosi e cura (reparti, day hospital e ambulatori) del Presidio Ospedaliero S. Eugenio e dei distretti (poliambulatori, consultori e centri di prevenzione) presenti sul territorio della USL Roma 2, nonché case di cura, ambulatori, studi medici e cittadini privati che si rivolgono al servizio, direttamente o indirettamente tramite il medico curante, per prestazioni previste dall’elenco regionale della specialità.
• Le prestazioni sono erogabili anche in regime di attività libero-professionale intramuraria (ALPI), secondo la normativa aziendale vigente.
MODALITÀ DI PAGAMENTO DELLA PRESTAZIONE SANITARIA
• Per gli utenti non esenti dal ticket, il pagamento va eseguito presso l’apposito ufficio (CUP) dell’Ospedale, prima della consegna del campione.
• In caso di mancato o non corretto pagamento l’utente verrà invitato a regolarizzarlo.
ACCESSO ALLA EROGAZIONE DELLA PRESTAZIONE
• Le richieste di esami sono accettate senza alcun bisogno di prenotazione; pertanto non è prevista lista di attesa.
• Si accede all’erogazione della prestazione consegnando, presso il locale accettazione (esclusivamente al personale tecnico), il campione accompagnato dalla richiesta medica (modulo di richiesta di esame) e dalla ricevuta di pagamento della prestazione (ticket), se dovuto.
• Per ogni esame, sia il modulo di richiesta di esame che il campione biologico / contenitore, devono essere correttamente identificati dal medico richiedente.
• Le richieste di esami ambulatoriali derivanti da attività ambulatoriali dislocate variamente sul territorio, vengono accettate in accordo con i vari ambulatori che li consegnano tramite personale addetto.
LUOGO E ORARIO DI CONSEGNA DEI CAMPIONI BIOLOGICI
• I campioni biologici vanno consegnati - senza prenotazione – dal personale tecnico presso il locale accettazione della U.O.C. di Anatomia Patologica.
• L’accettazione dei campioni istologici e citologici (esclusi gli esami intraoperatori) è attiva tutti i giorni, dal lunedì al sabato, festivi esclusi, dalle ore 8,30 alle ore 10.30.
• L’accettazione degli esami intraoperatori è attiva tutti i giorni, dalle ore 8,30 alle ore 16,30 (dal lunedì al venerdì) e dalle 8,30 alle 13,30 (sabato), festivi esclusi.
• I campioni devono essere consegnati esclusivamente al personale tecnico e la ricezione del materiale è a cura del personale tecnico.
• I campioni biologici non devono essere lasciati in assenza del personale tecnico o affidati a terze persone non qualificate.
• Non si accettano - salvo casi urgenti - campioni biologici al di fuori della fascia oraria stabilita.
• Esami eseguiti in regime di libera professione intramoenia (ALPI): per le modalità di consegna si rimanda al singolo Dirigente Medico.
MODALITÀ DI RITIRO DEL REFERTO
• Per i campioni biologici provenienti da strutture dell’ospedale e ambulatori del territorio della ASL Roma 2, il referto verrà inviato – tramite un ausiliario - al medico richiedente presso il reparto, day hospital o ambulatorio dove è stata effettuata la prestazione.
• Per i campioni biologici provenienti da case di cure, ambulatori, studi medici e cittadini privati (utenti esterni), il referto sarà consegnato al richiedente o suo delegato che lo ritirerà presso il Servizio di Anatomia Patologica, tutti i giorni, dal lunedì al sabato, esclusi i festivi, dalle ore 10:30 alle ore 12:30.
RACCOMANDAZIONI
1. La diagnosi anatomo-patologica deve essere sempre mostrata al medico che ha visitato o ha in cura il paziente e che ha richiesto l’esame istologico o citologico e deve essere sempre integrata con altri esami e/o dati clinici.
2. La valutazione dei risultati e le conclusioni diagnostiche degli esami istologici e citologici sono a carico del medico curante o del medico che ne ha prescritta la prestazione che è a conoscenza del quadro clinico-anamnestico e dei risultati di altre indagini (esami di laboratorio, RX, TC, ecc.) del paziente.
COMUNICAZIONE TELEFONICA DEL REFERTO
Il referto non può essere comunicato per telefono.
REFERTI NON RITIRATI
• I referti non ritirati saranno inviati all’Ufficio Economico Finanziario della Direzione Amministrativa di Presidio Ospedaliero che provvederà ad addebitare all’utente l’intero costo della prestazione (Legge 29.12.1990 n. 407 art. 5 comma 8). Una copia verrà inviata anche alla Direzione Medica del Presidio Ospedaliero.
ASSISTENZA AGLI UTENTI
1. Informazioni
• Tutto il Personale, in relazione alle specifiche competenze, è a disposizione (entro i limiti del possibile, anche senza appuntamento) per chiarimenti sull'interpretazione dei referti, e per informazioni di tipo tecnico e amministrativo delle prestazioni erogate.
2. Per informazioni relative a quesiti di:
• Diagnostica isto-citopatologica ed autoptica: il Dirigente Medico che ha firmato il referto.
• Allestimento tecnico: il coordinatore dei tecnici risponde ad eventuali quesiti riguardanti richieste di esami, modalità di consegna dei campioni, caratteristiche dei metodi e sistemi utilizzati.
• Amministrativo: il personale della segreteria fornisce informazioni su orari e le modalità di consegna dei campioni e di ritiro dei referti, sulle procedure di pagamento delle prestazioni e sulle modalità di richiesta e ritiro di vetrini e inclusioni in paraffina da parte del paziente.
2. Richiesta di vetrini e/o inclusioni in paraffina per consulenze presso altri ospedali
• I pazienti possono richiedere i preparati (vetrini colorati, non colorati e le inclusioni in paraffina) relativi ai propri esami citologici e istologici. La richiesta deve essere inoltrata dal paziente o da un suo delegato - possibilmente accompagnata dalla richiesta di un medico che specifichi la tipologia del materiale - all’operatore addetto all’accettazione che attiverà la procedura prevista. Il tempo di consegna è comunicato al momento, perché dipende dalla tipologia dei preparati.
3. Richieste di copia del referto isto-citopatologico e del riscontro diagnostico
E’ possibile richiedere copia del referto.
• Per gli Interni, il Medico inoltra una richiesta su carta intestata del servizio di appartenenza. La copia del Referto viene rilasciata - previa visione del dirigente medico che ha firmato il referto ed autorizzazione del Responsabile del Servizio - in busta chiusa al medico richiedente.
• Per gli Esterni, il paziente o un suo delegato inoltra una richiesta scritta. La copia del Referto viene rilasciata - previa visione del dirigente medico che ha firmato il referto ed autorizzazione del Responsabile del Servizio - in busta chiusa al paziente o suo delegato.