UOS Tutela dell'anziano RSA e lungodegenza

Responsabile: Dott. Roberto Galante
Sede: Casa della Salute Santa Caterina della Rosa
Via Nicolò Forteguerri n.4
Piano Terra
Stanza n.5 e 7
Telefono: 06.5100.6219
Mail: roberto.galante@aslroma2.it
PEC: rsa.hospice@pec.aslroma2.it
Orari: Medici e Familiari
Lunedì – Mercoledì – Venerdì
Ore 9.00 – 13.00.
Coordinatore Infermieristico:
Cpsi Rosina Stirparo- Tel. 06.5100.8513 presso Direzione Sanitaria CTO

Presentazione del servizio

Le strutture accreditate RSA (Residenza Sanitaria Assistenziale) sono dedicate, alle persone non autosufficienti, anziane e non assistibili a domicilio e che non sono idonee per ricoveri in strutture ospedaliere o centri di riabilitazione; hanno la finalità di erogare:
ospitalità residenziale e semiresidenziale,
prestazioni sanitarie assistenziali volte al mantenimento delle funzioni relative alle attività della vita quotidiana e della socialità,
prevenzione dell'aggravamento delle patologie croniche,
mediante diversi livelli di assistenza correlati ai bisogni clinici.
L’ospitalità può essere temporanea o a tempo indeterminato. Una RSA offre agli ospiti una ospitalità organizzata in modo da rispettare il bisogno individuale, la riservatezza, la privacy.

Nel territorio della ASL Roma 2 sono presenti 12 strutture RSA con diversi livelli di assistenza, è comunque possibile per il richiedente accedere tutte quelle del territorio della Regione Lazio .
In casi particolari, potranno essere accolte domande per l’accesso a RSA extra Regione, previa valutazione congiunta tra la ASL Roma 2 e la ASL in cui ha sede la struttura prescelta (Modulo extra regione)

Il Coordinamento Interdistrettuale, con sede presso la Casa della Salute Santa Caterina della Rosa,
- raccoglie le richieste per le l'accesso ad RSA per gli utenti residenti nel territorio della ASL ROMA 2, provenienti da MMG, Medici ospedalieri e Specialisti del SSN e servizi sociosanitari
• attiva la valutazione necessaria per l’accesso alle strutture inserendo l'utente richiedente nel sistema informativo della Regione Lazio
• assicura che l’utente venga accolto dalla struttura prescelta
• verifica le necessità di proroga nella modalità di assistenza individuata e la qualità dei servizi erogati

UVM

L’Unità Valutativa Multidimensionale interdistrettuale è composta da diverse figure professionali sanitarie e sociali con esperienza nei sistemi valutativi validati, effettua:
- le valutazioni degli ospiti nelle strutture del territorio della ASL Roma 2 che necessitano di proroghe all'ospitalità
--in caso di variazione dello stato clinico facilita il passaggio e la presa in carico ad altra tipologia assistenziale
- collabora con il Medico di Medicina Generale per individuare il miglior livello assistenziale adatto al singolo ospite
- fornisce supporto informativo e facilitatore nei casi di collaborazione con i servizi sociali

Linee di attività

- Accoglienza delle domande per l’accesso in RSA,
- Informazione agli utenti sulle varie fasi del percorso di accesso in RSA,
- Informazione sulle modalità dell’impegno economico da assumere da parte del familiare o persona di riferimento
- Facilitazione nell'individuare i bisogni dell'ospite e della famiglia per una più appropriata individuazione del livello assistenziale.
- Gestione dell'attivazione dell'ospitalità
- Gestione della lista d'attesa per le strutture con sede nel territorio della ASL Roma 2
- Gestione delle proroghe di ospitalità e delle variazioni del livello assistenziale in relazione alle condizioni cliniche eseguite dalla Unità Valutativa Multidimensionale interdistrettuale per le RSA

Accoglienza e Accesso

I moduli per l'accesso in RSA sono disponibili sul sito aziendale alla sezione modulistica, e comprendono:
punto logo Il Modello Unico da compilarsi a cura del Medico di Medicina Generale o del Medico Ospedaliero o Medico specialista del SSN;
punto logo Modulo Richiesta Ospitalità da compilarsi a cura del familiare o altra persona di riferimento:
punto logo Modulo per la scelta struttura ospitante;
punto logo Nota informativa.
La documentazione potrà essere inviata alla Coordinamento interdistrettuale mediante la posta PEC: rsa.hospice@pec.aslroma2.it
o essere consegnata direttamente alla Accoglienza RSA (stanza T7) presso la  Casa della salute S. Caterina della Rosa sita in via N. Forteguerri 4 – 00176 Roma nei giorni Lunedì – Mercoledì – Venerdì  dalle ore 9.00 alle ore 13.00.

Gestione dell'attivazione dell'ospitalità

Dopo la valutazione da parte della Unità Valutativa più vicina al domicilio dell'utente viene rilasciata la certificazione di idoneità all'accesso in RSA, valida 180 giorni.
L’'utente, nell’arco della validità della certificazione, chiede di esser inserito nella lista d'attesa per la struttura prescelta adatta al suo bisogno assistenziale, compilando il Modulo di Scelta della Struttura che può essere inviato al Coordinamento Interdistrettuale tramite posta PEC o consegnato all’Accoglienza RSA.

Gestione della lista d'attesa per le strutture nel territorio della ASL Roma 2

L' utente, richiedente valutato, viene inserito nella lista d'attesa centralizzata per le strutture nel territorio della ASL Roma 2.
Al momento della disponibilità del posto letto sarà chiamato rispettando l'ordine di data di inserimento nella lista d'attesa.
L’utente o familiare o persona di riferimento contattato per via telefonica o ai recapiti forniti, confermerà l’accettazione del posto disponibile entro 2-3 giorni lavorativi.
L’utente o familiare o persona di riferimento può accettare il posto assegnato o rifiutare.
Al secondo rifiuto la richiesta di accesso in RSA sarà annullata.
Sarà possibile ritirare presso l'Accoglienza RSA la autorizzazione all'ospitalità , da consegnare alla struttura RSA al momento dell'ingresso.