UOS Tutela dell'anziano Hospice e cure palliative

Responsabile: Dott.ssa Paola Codato
Sede: Casa della Salute Santa Caterina della Rosa
Via Nicolò Forteguerri n.4
Piano Terra
Stanza n.6
Telefono: 06.5100.6219
Mail: paola.codato@aslroma2.it
PEC: rsa.hospice@pec.aslroma2.it
Orari: Medici, degenti e familiari
Si riceve previo appuntamento telefonico. Telefonare al 06 51006609 il lunedì e il mercoledì dalle ore 12.00 alle 13.00.
Coordinatore Infermieristico:
Cpsi Rosina Stirparo- Tel. 06.5100.8513 presso Direzione Sanitaria CTO

Presentazione del servizio

Le Cure Palliative consistono nel prendersi cura, nel dare sollievo al dolore fisico, ai sintomi ed alla sofferenza psicologica e spirituale, cercando di garantire la migliore qualità di vita possibile agli ammalati con un’aspettativa di vita limitata, sia presso il proprio domicilio sia in strutture dedicate.
Le strutture Hospice accreditate provvedono sia alle cure palliative al domicilio sia all’assistenza in regime residenziale.
Nel territorio della ASL Roma 2 sono presenti soltanto 2 strutture. E’ possibile per il paziente accedere tutte quelle del territorio della Regione Lazio
In casi particolari, potranno essere accolte domande per l’accesso in Hospice extra Regione, previa valutazione congiunta tra la ASL Roma 2 e la ASL in cui ha sede la struttura prescelta (Modulo extra regione) presente nella sezione modulistica.

Il Coordinamento Interdistrettuale , ha sede presso la Casa della Salute Santa Caterina della Rosa,
- raccoglie le richieste di presa in carico per le Cure Palliative (Hospice Domiciliari e Hospice Residenziale) per gli utenti residenti nel territorio della ASL ROMA 2, provenienti da MMG, Medici ospedalieri e Specialisti del SSN;
• attiva la valutazione necessaria per l’accesso inserendo l'utente richiedente nel sistema informativo della Regione Lazio
• assicura che l’utente venga preso in carico dalla struttura Hospice prescelta
• verifica le necessità di proroga nella modalità di assistenza individuata e la qualità dei servizi erogati

L’Unità Valutativa Multidimensionale per le Cure Palliative interdistrettuale (UVM CP)

L’Unità Valutativa Multidimensionale per le Cure Palliative interdistrettuale (UVM CP), è composta da diverse figure professionali sanitarie e sociali con esperienza in cure palliative, effettua:
- le valutazioni degli utenti che richiedono formalmente assistenza in Cure Palliative (Domiciliare o Residenziale).
- le visite presso il domicilio del richiedente previo appuntamento telefonico con la famiglia, o in ambito ospedaliero extra aziendale
- in caso di non idoneità alle Cure Palliative facilita il passaggio e la presa in carico ad altra tipologia assistenziale.

UVM CP intraospedaliere

Le UVM CP intraospedaliere istituite presso gli Ospedali Aziendali S.Pertini e S.Eugenio-CTO, composte da varie figure professionali esperte in palliazione, facilitano l’accesso alle Cure Palliative mediante attività di:
- raccolta delle richieste di presa in carico provenienti dai vari reparti dell’ospedale,
- valutazione intraospedaliera direttamente nei reparti di degenza, per tutti gli utenti candidati ad essere avviati al percorso di Hospice Domiciliare o Residenziale,
- assicurano la presa in carico da parte dell’Hospice prescelto.
Ospedale Sandro Pertini
U.O.S.D Terapia del Dolore e Cure Palliative
Responsabile Dott. Massimo Di Carlo
Tel. 06 41433448
Ospedale S.Eugenio-CTO
U.O.S.D Gestione Integrata Percorsi di Cura Pazienti Ematologici
Responsabile Dott. Perrotti
Tel. 06 51003222

Linee di attività

• Raccolta/accettazione delle richieste di presa in carico per le Cure Palliative (Hospice Domiciliari e Hospice Residenziale) per gli utenti residenti nel territorio della ASL ROMA 2, compilate dal MMG, da Medici ospedalieri e da Specialisti del SSN destinate agli Hospice presenti nel territorio della Regione Lazio.

In casi particolari, potranno essere accolte domande per l’accesso a Hospice extra Regione, previa valutazione congiunta tra la ASL Roma 2 e la ASL in cui ha sede la struttura prescelta (Modulo extra regione)
• Valutazione della documentazione clinica del paziente per l'appropriatezza
• Colloqui telefonici con i medici ospedalieri, medici specialistici, MMG e con i familiari per la raccolta dei bisogni clinici e assistenziali
• Visite degli assistiti a domicilio o presso gli Ospedali extra territoriali, anche su richiesta di altre ASL.
• Visite valutative negli Hospice accreditati con sede nel territorio della ASL ROMA 2

Modalità accesso alle Cure Palliative (Hospice domiciliare e residenziale)

- la compilazione del Modulo di Richiesta di Presa in Carico, disponibile sul sito aziendale alla sezione modulistica, da parte del Medico di Medicina Generale o del Medico Ospedaliero o Medico specialista del SSN,
• da inviare al Coordinamento Interdistrettuale mediante la posta PEC rsa.hospice@pec.aslroma2.it

• da consegnare alla Accoglienza Hospice
• Lunedì – Mercoledì – Venerdì Ore 9.00 – 13.00

• da inviare agli Hospice prescelti (possibili 4 scelte) i cui indirizzi sono disponibili al link allegato
- il colloquio telefonico e/o la visita da parte degli operatori dell’Unità Valutativa per l’assegnazione alla più idonea modalità assistenziale condivisa con l’assistito e la famiglia
- la comunicazione con l’Hospice scelto
- per l’attivazione della presa in carico
- per la conferma dell’ avvenuta presa in carico.

L' utente, richiedente valutato, viene inserito nella lista d'attesa centralizzata per le strutture nel territorio della ASL Roma 2.
Al momento della disponibilità del posto letto sarà chiamato rispettando l'ordine di data di inserimento nella lista d'attesa.
L’utente o familiare o persona di riferimento contattato per via telefonica o ai recapiti forniti, confermerà l’accettazione del posto disponibile entro 2-3 giorni lavorativi.
L’utente o familiare o persona di riferimento può accettare il posto assegnato o rifiutare.
Al secondo rifiuto la richiesta di accesso in RSA sarà annullata.
Sarà possibile ritirare presso l'Accoglienza RSA la autorizzazione all'ospitalità , da consegnare alla struttura RSA al momento dell'ingresso.