Gentili genitori,


vi sono 3 possibili diverse spiegazioni per il fatto che Vostro figlio risulta non in regola con gli obblighi vaccinali:

 

1. Effettivamente non sono state eseguite tutte le vaccinazioni obbligatorie previste dalla legge.
Pertanto dovrete richiedere un appuntamento per farlo vaccinare con una delle seguenti modalità:
• Inoltrando richiesta di prenotazione sul sito http://www.aslroma2.it/index.php/home portale vaccini (modalità consigliata)
• Telefonando al n. unico 06.5100.6666 dal lunedì al venerdì ore 8.00-18.00 (consigliato orario pomeridiano)

 

2. Le vaccinazioni obbligatorie sono state eseguite ma non risultano sull’anagrafe regionale.
Questo è possibile in caso di vaccinazioni eseguite dal pediatra o dal medico di famiglia o da un medico privato o fuori dalla Regione Lazio o all’estero o nella remota ipotesi che un certificato ASL non sia stato registrato sulla Anagrafe Regionale.


In questo caso quindi siete in possesso degli attestati di vaccinazioni e avete due possibilità:

 

a) Consegnare il certificato alla scuola e poi la scuola lo invierà alla ASL (così come previsto dalla Legge 119/17), che verificherà il certificato e aggiornerà l’ anagrafe vaccinale regionale e quindi vostro figlio risulterà in regola.

b) Chiedere alla ASL la verifica e/o l’inserimento in anagrafe del certificato di vaccinazione in proprio possesso inviandolo tramite il Form seguendo le istruzioni sul sito http://www.aslroma2.it/index.php/home portale vaccini. La ASL verificherà il certificato e aggiornerà l’Anagrafe Vaccinale Regionale,

 

Nel caso in cui si dovessero effettuare altre vaccinazioni obbligatorie sarete contattati dalla ASL per un appuntamento.

 

3. Vostro figlio non si è potuto vaccinare in quanto si trova in una delle condizioni per cui è prevista l’omissione l’esonero o il differimento di una o più vaccinazioni:
• Omissione (prevista in caso di immunizzazione a seguito di malattia naturale).
• Esonero (controindicazione permanente alla vaccinazione per specifiche condizioni cliniche).
• Differimento (controindicazione temporanea alla vaccinazione per specifiche condizioni cliniche).


Tali specifiche condizioni devono essere certificate dal Medico di Medicina Generale o dal Pediatra di libera scelta, a cui compete questo atto secondo la Legge vigente. Tale documentazione va consegnata alla scuola che poi provvederà a inviarla alla ASL.

 

I CENTRI VACCINALI DELLA ASL RICEVONO PER CONSULENZE NEGLI ORARI RIPORTATI

 

SE AVETE SMARRITO IL CERTIFICATO DI VACCINAZIONE RILASCIATO DALLA ASL ROMA 2 potete recarvi presso qualsiasi sportello CUP e vi verrà rilasciata una copia a vista, previa esibizione di un documento di identità e della Tessera Sanitaria del proprio figlio.